Luigi Luca Cavalli-Sforza - Una Persona a tanti sconosciuto

Luigi Luca Cavalli-Sforza – Una Persona a tanti sconosciuto ma di Grande Importanza

0

Mentre i nostri giornali e riviste danno tanto spazio a persone cosiddette “vip”, sarebbe bello a vedere più spazio e importanza alle persone che fanno l’Italia grande e rispettosa nel mondo.

Facendo una ricerca sul’DNA, mi sono accorta che abbiamo un personaggio di grande importanza per il suo impegno e lavoro di tanti anni su questa materia, che oggi e usato da governi in tutto il mondo.

Uno dei Padri della Ricerca sul DNA – Luigi Luca Cavalli-Sforza nato a Genova il 25 Gennaio 1922  Scienziato e Genetista.

Cavalli-Sforza é stato uno dei primi genetisti a chiedersi se i geni dell’uomo moderno contengono ancora una traccia della storia dell’umanità.  E’ cosi inizia un nuovo campo di ricerca combinando con le analisi dei gruppi sanguigni nella popolazione.

Il padre si occupava di pubblicità e la madre laureata in lettere.  Indeciso sulla facoltà da seguire, la madre lo manda durante le vacanze estive all’ Università di Oxford per seguire corsi di lingua inglese.

E’ qui che Cavalli-Sforza ha il suo primo contatto con il laboratorio di biologia e rimane affascinato dal  mondo dei ”microscopi”, dove capisce che doveva buttarsi nel mondo della medicina per poi approfondire i suoi studi.  Ebbe la fortuna di aver il professore e maestro Adriano Buzati-Traverso Genetista e Scienziato che lo aiutò a saziare la sete di ricerca sulla genetica.

Come ha spesso ammesso di persona, dopo gli studi di genetica nella val di Parma gli venne il desiderio di sviluppare una ricerca che interessasse l’evoluzione dell’uomo dal principio ad oggi. E così fece.  Nel 1963 facendosi aiutare da un allievo di Fisher, Anthony Edwards, crearono il primo albero evolutivo.

Il gruppo di lavoro di Cavalli-Sforza ha compilato delle tavole straordinarie che raffigurano le “distanze genetiche” separando 2000 gruppi etnici diversi tra di loro.  Un piccolo esempio,  assumendo la “distanza genetica” tra gli Inglese e Danesi e uguale a 1.0, Cavalli-Sforza a poi trovato la “distanza genetica” fra Inglesi ed Italiani est 2.5 più grande di quello fra Inglesi e Danesi.  Su questa scala, gli Iraniani sono 9 volte geneticamente più distante dagli Inglesi che i Danesi con i Giapponesi 59 volte più distante. In finale, il divario tra gli Inglesi e Bantu (il gruppo principale dei neri del sub Sahara) é 109 volte più grande della distanza tra Inglesi e Danesi.

Riconoscimenti e Onorificenze

1977    Premio Weldon Memorial
1997    Premio Nonino
1999    Premio Balzan
2005    Premio Letterario Merck Serono con il libro L’evoluzione della cultura
2010    Premio Ghislieri
2007    Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito della Republica Italiana.
1986    Laurea Honoris Causa in Scienze Naturali dall’Università della Calabria
Tra i numerosi libri pubblicati da Cavalli-Sforza scritto, gli ultimi sono:
Pianeta in evoluzione – Einaudi 2010
Vita in evoluzione – Einaudi 2010

0
Se ti é piaciuto, Condividi.

Lascia un Commento

L 'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

*

5 + 1 =

WpCoderX