La Torre miracolosa

La Torre “miracolosa”

2+

Posta su un terreno argilloso e sabbioso, sembra cominciò ad inclinarsi fin dall’edificazione del terzo piano tanto che si dovettero sospendere i lavori per poi riprenderli anni dopo, costruendo i piani successivi con una curvatura in senso opposto alla pendenza. La costruzione continuò fino al completamento nel 1350, raggiungendo un’altezza di circa 56 metri e un peso di 14.523 tonnellate, riuscendo a mantenerla in equilibrio perché la verticale che passa per il baricentro cade all’interno della base di appoggio.

Nel corso dei secoli, nonostante l’aumento della pendenza della torre, si sono avvicendati anche periodi di stabilità o riduzione e molti si sono interessati alla soluzione del problema. Nel corso dell’Ottocento, le analisi del terreno effettuate durante i lavori di restauro, evidenziarono la presenza di una grande quantità di acqua sotterranea che rendeva appunto cedevole il terreno. Si cercò quindi di aspirarla con delle pompe, ma ciò provocò il fenomeno della subsidenza, ossia un abbassamento verticale della superficie terrestre che accentuò la pendenza della torre. Successivamente furono effettuati diversi interventi di consolidamento che purtroppo non portarono ad una risoluzione definitiva della questione.

Nel 2001 sono stati collocati dei sensori sottoterra che misurano le variazioni della pendenza e cosi, esattamente il 22 aprile 2011, a distanza di 10 anni, si è rilevato come la pendenza dal 2008 si sia fermata a 4 gradi e possa anzi continuare a raddrizzarsi, senza più il rischio di crollo imminente.

2+
Se ti é piaciuto, Condividi.

Lascia un Commento

L 'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

*

20 − 9 =

WpCoderX